Consigli su come curare il diabete e vivere meglio

curare diabete

Curare il diabete non è una passeggiata. Infatti, in Italia ci sono almeno 4 milioni di persone che hanno il diabete di tipo 1, mentre 1 persona su 2 (nel mondo) non sa di averlo. Questa malattia è la settima causa di morte al mondo e il numero di diagnosi è quasi triplicato negli ultimi 10 anni. Proprio per questo motivo, desideriamo condividere il link di Secondo Natura che è uno shop di erboristeria online che può offrirti i migliori integratori per prevenire il diabete e gestire la glicemia, nonché alcune altre scelte di vita che manterranno il cuore e il sangue sani.

Approfondimento su cos’è il diabete

Il diabete viene diagnosticato quando le cellule del corpo non riescono più ad assorbire lo zucchero (glucosio). La “chiave” per il buon funzionamento di assorbimento delle cellule è l’insulina, un ormone prodotto dal pancreas. Quando il pancreas smette di secernere insulina, non ne diffonde abbastanza o le nostre cellule smettono di rispondere all’insulina, i nostri livelli di glucosio nel sangue aumentano. Dunque, se tieni sempre alti questi livelli di zucchero nel sangue puoi provocare problematiche serie a cuore, reni, occhi e nervi.

Ci sono 3 differenti tipologie di diabete

Il diabete di tipo 1 è un disturbo fisiologico in grado di distruggere i nostri tessuti sani dell’organismo. Questo tipo di diabete c’è quando le cellule pancreatiche si attaccano e il corpo non può più produrre insulina. È un tipo di diabete insulino-dipendente, per cui i livelli di zucchero nel sangue devono essere monitorati attentamente e le iniezioni di insulina devono essere assunte ogni giorno. Di questa tipologia di diabete ne soffrono fino al 10% delle persone e può essere sviluppato a qualsiasi età, compresa l’età infantile. Quindi, l’altro nome comune del diabete di tipo 1 è diabete giovanile.

Il diabete mellito, invece, di tipo 2 è il tipo più comune, che si verifica principalmente negli adulti di mezza età e negli anziani. Nel tipo 2, il tuo corpo non produce abbastanza insulina o le cellule del corpo non rispondono all’insulina. Questo tipo di diabete può essere tenuto sotto controllo con un’assunzione selettiva di cibo, integratori, controllo del peso ed esercizio fisico.

Il diabete di tipo 3 è chiamato diabete gestazionale e la sua comparsa si verifica solo nelle donne in gravidanza. Sebbene scompaia dopo la gravidanza, queste donne hanno un rischio maggiore di sviluppare il tipo 2 più avanti nella vita.

A cosa è dovuto il diabete e quali sono i suoi sintomi

Differenti sono i fattori di rischio che causano questa grave patologia e che aiutano per diagnosticarla. Queste cause includono:

  • Genetica (una storia familiare nella diagnosi).
  • Obesità.
  • Avere la pressione alta.
  • Mancanza di esercizio fisico.
  • Una dieta povera: in particolare, una dieta ricca di zuccheri e grassi.
  • Essere un fumatore.

I sintomi più comuni che ci indicano di dover curare il diabete includono minzione frequente, visione offuscata, aumento della sete, affaticamento e intorpidimento o formicolio alle mani e ai piedi.

Integratori per il diabete

Molti potrebbero chiedersi, quali vitamine può assumere un diabetico? Non tutte le vitamine sono sicure per i diabetici e, detto questo, ci sono alcune vitamine che i diabetici dovrebbero evitare. Questi integratori includono:

  • Compresse masticabili.
  • Formule liquide zuccherate.
  • Pasticche.

Questi prodotti contengono tutti zuccheri aggiunti e non darebbero benefici. Tuttavia, i multivitaminici sono buoni per i diabetici, poiché aiutano a ottenere i nutrienti che potrebbero mancare dalla dieta, il che aiuta il corpo a funzionare in modo più ottimale. Di seguito sono riportati alcuni dei migliori integratori per prevenire il diabete e anche per abbassare i livelli di zucchero nel sangue se ti è già stato diagnosticato.

Cromo

Il cromo è un minerale traccia essenziale, il che significa che i nostri corpi non ne hanno bisogno molto per il corretto funzionamento. Le donne adulte hanno bisogno solo di 25 mcg, mentre gli uomini adulti hanno bisogno solo di 35 mcg al giorno. Inoltre, coadiuva positivamente il metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi. L’assunzione di cromo aiuta a migliorare la tolleranza al glucosio e stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. È un minerale che aiuta a migliorare l’utilizzo dell’insulina da parte dell’organismo. Il cromo lo trovi:

  • Carne.
  • Cereali integrali.
  • Frutta.
  • Verdura.
  • Lievito di birra.

Parla con il tuo medico curante per capire se esiste una possibile carenza e del dosaggio giusto per te.

Estratto di cannella

Questa comune spezia da cucina non è solo ideale per la cottura e per insaporire i piatti. Infatti, contiene anche incredibili benefici per la salute. Sia sotto forma di bastoncini che in polvere, la cannella è un potente antiossidante, protegge il corpo dai danni dei radicali liberi e rafforza il sistema immunitario. Funziona aiutando le cellule a rispondere all’insulina in modo più efficace, il che consente allo zucchero di entrare nel flusso sanguigno e, a sua volta, di abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

La cannella è uno dei migliori integratori per il diabete perché ha un ottimo sapore e può essere facilmente aggiunta alle ricette. L’integrazione di solito si presenta in una forma di estratto concentrato e può essere presa in sicurezza per il supporto della glicemia per tutte quelle persone che hanno il diabete mellito di tipo 2.

Foglia di aloe vera

Questa pianta spinosa dal sapore amaro è stata utilizzata per migliaia di anni nella medicina erboristica. Il suo potenziale vive dentro le foglie della pianta. Infatti, c’è un liquido trasparente analogo a un gel che viene impiegato per numerose problematiche, da quelle riguardanti tutto l’apparato digestivo fino alle questioni dentali. Gli studi suggeriscono che la polpa può aiutare ad abbassare la glicemia nei diabetici non insulino-dipendenti. Il succo concentrato è disponibile nei negozi, oppure puoi mescolare la polpa interna con acqua e berla ogni giorno per la prevenzione.

Indice glicemico

L’indice glicemico è un numero che va da 0 a 100. Viene assegnato a ciascun alimento con lo zucchero puro pari a “100”. Questi alimenti vengono assegnati in base a quanto lentamente o rapidamente converte il cibo in glucosio, facendo aumentare i livelli di zucchero nel sangue. Si dice che gli alimenti con un punteggio pari o inferiore a 55 anni causino un aumento lento e costante della glicemia, che è un risultato favorevole nei diabetici.

Gli alimenti che si attestano tra 56 a 100, generano glucosio nel flusso di sangue molto più velocemente man mano che il numero aumenta e dovrebbero essere evitati o consumati con cautela. Prendere nota delle valutazioni comuni degli alimenti sull’indice glicemico può aiutare quando si preparano i pasti o si aggiungono nuove ricette nella dieta.

Come prevenire le cause per curare il diabete

La prevenzione del diabete si riduce con il modo in cui mangiamo, dipende da quanto siamo attivi fisicamente e dalle vitamine che assumiamo. Dunque, evita cibi ricchi di lipidi e zuccheri poiché aggravano il pancreas e il cuore. L’esercizio aiuta a bruciare quell’energia extra (glucosio) e ad eliminarla dal flusso sanguigno. Essere consapevoli di queste cose rende più semplice curare il diabete e, chiaramente, più gestibile.

Purtroppo, curare il diabete è un qualcosa di difficile da fare, perché continua ad aumentare in Italia. Per questo motivo, la prevenzione è necessaria. Alcune cose che possiamo iniziare a fare sono:

  • Mantenere un peso sano con l’indice glicemico
  • Fare esercizio fisico.
  • Mantenere il cuore sano con integratori e movimento quotidiano.

Ricordati, inoltre, di controllare spesso il tuo indice glicemico per mantenere i livelli di zucchero nel sangue equilibrati in modo naturale. Infine, assumi integratori per il diabete e circondarti di persone di supporto mentre apporti i cambiamenti necessari per perseguire una vita lunga e sana.

scommesse vincenti Previous post Sistemi scommesse vincenti: la progressione al raddoppio